La Casa di Benedetta

Il 24 luglio 2020 in piena pandemia è stata  inaugurata la Casa di Benedetta: una casa famiglia per minori

italiani e non  in situazioni di gravi difficoltà che pertanto  vengono allontanati dal contesto familiare di origine.

La struttura sorge in centro città all'interno del Parco dei Monfortani, ma in posizione defilata lontana dal caos e dal traffico cittadino: si tratta di un immobile su due piani di circa 400 mq circondato da uno spazio esterno e da un giardino di limoni che diventa profumatissimo durante la stagione della fioritura.

La Fondazione ha contribuito al finanziamento degli impegnativi lavori di ristrutturazione e di messa a norma dello stabile, nonchè all'acquisto degli arredi ivi compresa la cucina professionale.

In collaborazione con l' Associazione Abakhi che ha coordinato gli interventi di molti privati, enti e associazioni che hanno fornito  il loro contributo al complesso progetto di recupero edilizio, la Fondazione è riuscita alla fine nel suo intento: creare una struttura di accoglienza confortevole e colorata per 12 minori.

A fine settembre 2020 la Casa è diventata pienamente operativa e da subito ha iniziato la sua attività a pieno regime, ospitando ragazzi e ragazze dagli 11 anni fino al raggiungimento della maggiore età.

Funzionali, colorati e luminosi gli spazi interni, ampi e verdi gli spazi esterni che sono diventati anche un laboratorio di street art ..!! Due sono infatti i murales "Dal buio alla luce " e "Parole-chiave" che decorano due pareti del muro di cinta della Casa e che sono stati realizzati rispettivamente dai ragazzi dell'Accademia di Belle Arti il primo e da un gruppo di ragazzi segnalati dal Tribunale dei Minori diretti dall'artista Roberta Cuzzola il secondo.

La casa si conferma cosi anche come un grande laboratorio e un centro di aggregazione per minori in difficoltà.

Casa di Benedetta è stata concepita sin dall'inizio come uno spazio di ritrovata serenità,come un luogo di relazioni, come un sogno di rinascita e di riscatto per i ragazzi che vi abitano.

E' accoglienza, speranza, integrazione, solidarietà, fiducia ritrovata in sè e nelle proprie potenzialità.

Tanti i progetti che speriamo possano diventare a breve operativi all'interno della Casa!! 

L'orto sociale, il forno a legna per preparare pane e pizza, i laboratori di arteterapia .. tessere di un mosaico che vede al centro i ragazzi ospiti della Casa ed il loro futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In collaborazione con la Croce Rossa

A fronte dell'emergenza povertà la Croce Rossa ha attivato una rete di solidarietà sociale coinvolgendo molti enti ed associazioni, impegnati nel sociale, per assicuare viveri e beni di prima necessità a numerose famiglie della nostra città che si sono ritrovate in situazioni di grave  difficoltà economica a causa della recessione scatenata dalla pandemia da Covid.

La Fondazione ha voluto  contribuire con una fornitura di 500 litri di latte, alimento questo molto richiesto dalle famiglie con bambini.  

Emergenza baby

Latte, omogeneizzati, alimenti e prodotti per neonati e bambini  in collaborazione con due farmacie del centro della nostra città: questi i prodotti che la Fondazione, sempre attenta ai bisogni dei più piccoli, ha deciso di garantire alle famiglie in affanno a causa dell'emergenza povertà acuita dalla crisi sanitaria.

Questo il contributo, del valore  iniziale di mille euro, che la Fondazione ha  dunque assicurato  per fronteggiare la crisi economica insieme ai volontari del Call Center Caritas impegnati ad assicurare generi alimentari e beni di prima necessità ad un numero crescente di famiglie in difficoltà con bimbi piccoli a carico.

 

Baby corredino

A novembre 2019 la Fondazione ha attivato il progetto Baby Corredino a favore del Centro d'Ascolto che opera presso la Parrocchia di Sant'Agostino della nostra città.

Numerose sono le famiglie, italiane e straniere, con bambini piccoli che si rivolgono al Centro per aver un sostegno concreto per fronteggiare le necessità legate alla crescita e all'accudimento dei figli.Davvero tante le richieste di alimenti per la prima infanzia e di latte e pannolini che arrivano ai respondabili del Centro, ai quali la Fondazione ha ritenuto di assicurare il proprio sostegno.

Nello specifico si è offerto un bonus del valore di seicento euro da utilizzare presso lo store Prenatal  per l'acquisto di alimenti, pannolini e vestitini per i piu piccoli.

La musica di Benedetta: 18 settembre 2019

Il 18 settembre 2019 alle ore 20 presso le Terrazze Le Rose (Bocale Superstrada Ionica) si rinnova il tradizionale appuntamento della Fondazione con i propri amici e sostenitori.

L'evento in programma - anche quest'anno con la sponsorizzazione di Fondazione Mediolanum - è una festa, con buffet, musica live con il gruppo di Medici e Musica e infine  DJ set con Antonio Venanzi per vivere una serata di musica, ballo, amicizia ed emozione tutti insieme.

I proventi della serata saranno destinati al finanziamento di progetto di ricerca per la cura delle leucemie infantili presso il Centro Maria Letizia Verga di Monza, struttura d'eccellenza per la ricerca e la terapia delle malattie onco-ematologiche pediatriche, con cui la Fondazione collabora da diversi anni. Ospite della serata, come già l'anno scorso, il dott. Giuseppe Gaipa, Direttore del Laboratorio di Terapia Cellulare di Monza.

E allora vi aspettiamo numerosi come ogni anno il 18 settembre  per condividere emozioni e solidarietà ....

5x1000 new

sostienici

Multimedia

ilnostro grazie